5 motivi per passare al VoIP.

VoIP
Perché continuare a spendere di più e avere meno con l’ISDN quando puoi passare al VoIP e rivoluzionare il modo di concepire la telefonia aziendale?

È ormai noto che l’Unione Europea ha deciso di dismettere le linee analogiche e ISDN per passare alla tecnologia VoIP. Molti, però, non sanno ancora di che si tratti e dunque è legittimo chiedersi «cos’è il VoIP?».

La risposta è in realtà semplice, poiché il nome esteso del VoIP (Voice over Internet Protocol) ne definisce in larga parte il significato. Infatti, si tratta di una tecnologia di comunicazione che sfrutta il protocollo Internet per il trasferimento vocale.

In altre parole, è un’alternativa alla tradizionale linea telefonica che utilizza la connessione di rete per effettuare chiamate in tutto il mondo.

Come funziona il VoIP?

Il protocollo Internet (IP) consente di trasferire pacchetti di dati di qualunque genere e, tra questi, anche quelli utili per effettuare chiamate. Infatti, codificando la voce, è possibile trasferirla in rete al pari di qualunque altra informazione.

Si tratta di ciò che accade quotidianamente quando effettuiamo chiamate o videochiamate utilizzando piattaforme di telecomunicazione come Meet o Skype, oppure quando inviamo semplici registrazioni audio utilizzando app di messaggistica come Telegram o WhatsApp.

Un tempo questo trasferimento di dati avveniva dopo una notevole compressione, il che faceva perdere parte della qualità finale. Ma con l’avvento delle nuove tecnologie, in particolare la diffusione della banda larga, questo problema è stato ampiamente superato.
Anzi, nonostante molti non lo sappiano ancora, anche le chiamate effettuate mediante la linea telefonica tradizionale avvengono in realtà attraverso la tecnologia VoIP, che poi viene riconvertita nell’ultimo tratto per arrivare all’utente finale sprovvisto degli appositi apparati.

Come avviene una chiamata con linea VoIP e le differenze con la linea tradizionale ISDN.

Cosa cambia rispetto alla telefonia tradizionale?

Nonostante la grande rivoluzione a livello infrastrutturale e tecnologico, il passaggio dalla telefonia fissa tradizionale a quella basata sul VoIP è del tutto impercettibile per l’utente finale. Infatti, se disponi già di una connessione a banda larga e di un dispositivo connesso a Internet (compresi i telefoni SIP), non noterai alcuna differenza.

O meglio, non noterai alcuna differenza negativa, perché otterrai invece tutta una serie di vantaggi a cui sarà difficile dire di no.

Quindi, rispondendo alla domanda:

Non cambia niente, ma in realtà cambia tutto… in meglio!

Quali sono i vantaggi del VoIP?

Come detto, apparentemente il VoIP non inficia nel modo in cui effettui le chiamate. Questo però non significa che non apporti nuove possibilità e vantaggi trasversali:

  • meno costi, sia strutturali (installazione, manutenzione e riparazione) sia operativi (tariffe di chiamata);
  • più flessibilità, sia a livello di infrastruttura sia a livello di dispositivi;
  • più compatibilità, dagli smartphone ai tablet e ai computer;
  • più affidabilità, sia in termini di possibilità di guasto sia di rapidità di intervento;
  • più funzionalità, come servizi di messaggistica istantanea e videoconferenze direttamente dal proprio telefono da scrivania.

Ma vediamo nel dettaglio come il VoIP rivoluziona il concetto classico di telefonia fissa.

La linea VoIP può veramente rivoluzionare il tuo business.

Meno costi per tutti

Poiché il VoIP non necessita più di una linea dedicata solamente alla voce, semplifica l’intera infrastruttura unificando la connessione alla sola linea dati. Questo comporta una riduzione dei costi sia per gli operatori, grazie anche alla maggiore affidabilità dei cavi di rete in fibra ottica rispetto a quelli in rame usati per le vecchie linee analogiche e ISDN, sia per l’utente finale, dovendo sostenere solo la spesa relativa alla rete Internet.

Inoltre, sempre grazie alla nuova natura infrastrutturale della tecnologia VoIP, non vi è più alcun confine geografico e quindi non esistono differenze tra chiamate nazionali e internazionali. Spetta solo all’operatore decidere se applicare tariffe differenti quando si chiama all’estero, ma solitamente l’incremento di prezzo è molto contenuto.


Massima flessibilità

Il più grande vantaggio offerto dalla tecnologia VoIP rispetto alle vecchie linee analogiche o ISDN è forse quello relativo alla flessibilità, offerta sia in merito alle numerazioni sia riguardo l’utilizzo quotidiano.

Grazie al VoIP, infatti, non avrai più bisogno molteplici numerazioni per soddisfare il fabbisogno di dispositivi e di chiamate simultanee, poiché l’unico limite in tal senso è dato dalla larghezza di banda. Non solo, all’occorrenza puoi aumentare o diminuire le contemporaneità modulando la quantità di banda riservata alla telefonia con pochi clic e senza la necessità di trovarti in azienda.

Inoltre, grazie all’infrastruttura basata sulla rete Internet, non esistono più i confini geografici e quindi non sei più vincolato dai prefissi territoriali nella scelta del numero di telefono, consentendo anche alle imprese multi-sede di utilizzare un’unica numerazione e semplificare così la comunicazione interna ed esterna.

Infine, la natura digitale del VoIP elimina il legame univoco tra interno telefonico e dispositivo, permettendoti di utilizzare più periferiche con lo stesso account oppure di passare da un utente all’altro sullo stesso device con un semplice clic.

Grazie a questa maggiore flessibilità, quindi, il VoIP è ideale per operare in smart working, non ponendo alcun vincolo fisico né geografico a questa modalità di lavoro agile.


Più dispositivi compatibili

Con la linea ISDN e quella analogica gli unici dispositivi che potevi utilizzare per effettuare chiamate con la numerazione della tua organizzazione erano i tradizionali telefoni da scrivania.

Seppure risultano dei praticissimi strumenti per l’utilizzo da ufficio, non sempre si adattano al meglio alle esigenze dei vari utenti: dirigenti, segretari e tecnici, per esempio, hanno bisogno di dispositivi con caratteristiche differenti e non sempre queste corrispondono a quelle che un telefono da scrivania può offrire.

Grazie alla tecnologia VoIP, però, puoi utilizzare qualunque dispositivo connesso a Internet per effettuare chiamate: non solo i telefoni SIP, ma anche smartphone, tablet e computer possono diventare lo strumento di lavoro ideale. In questo modo, ognuno potrà utilizzare l’apparecchio che preferisce e addirittura cambiarlo in base alle circostanze.

Questo significa anche che, nel passaggio dall’ISDN al VoIP, non avrai bisogno di sostituire i dispositivi che già possiedi o di acquistarne di nuovi, con un notevole risparmio per l’organizzazione.


Meno componenti, meno guasti

Per poter funzionare correttamente, le linee analogiche e ISDN necessitavano di un media gateway, ovvero un dispositivo che facesse da tramite con il segnale VoIP. Infatti, come spiegato nel precedente articolo, le linee dorsali pubbliche utilizzano già da tempo la tecnologia VoIP per giungere all’utente finale, che solo talvolta è servito da segnale analogico o ISDN; in questi casi, quindi, avviene una doppia conversione per permettere alle differenti tecnologie di comunicare tra loro.

Passare al VoIP, quindi, significa semplificare l’infrastruttura ed eliminare componenti hardware superflui, che possono essere soggetti a guasti o malfunzionamenti e quindi causare inefficienza.

Inoltre, grazie alla natura digitale del VoIP, possiamo intervenire per qualsiasi tipo di modifica o di problematica direttamente da remoto, riducendo drasticamente i tempi di attesa.


Più funzioni, più produttività

Dall’avvento dei primi smartphone, siamo stati abituati a dispositivi in continua evoluzione capaci di ricoprire sempre più funzionalità, spesso anche molto differenti tra loro. Il telefono da ufficio, però, è rimasto per anni ancorato alle stesse funzioni di un tempo, passando in molti casi dall’essere il centro nevralgico della comunicazione aziendale all’essere un mero surrogato del cellulare quando si è in ufficio.

Eppure, con le tecnologie attuali, il telefono da scrivania potrebbe essere molto di più di un semplice apparecchio per chiamare.

Grazie al VoIP, infatti, possiamo integrare funzionalità come chat di messaggistica istantanea, piattaforme di videochiamate e videoconferenze, caselle di posta elettronica, reporting sulle chiamate e tanto altro direttamente sul tuo telefono da scrivania.

Non solo, grazie alla compatibilità con altre tipologie di dispositivi già menzionata puoi ampliare ulteriormente la gamma di funzionalità fruibili senza dover passare da un device all’altro.

Cosa serve per passare al VoIP?

Se ora ti stai chiedendo cosa serve per passare al VoIP, abbiamo un’altra buona notizia per te:

Per passare al VoIP ti serve solo una connessione a Internet e un dispositivo in grado di connettervisi. Nient’altro!

Poiché ormai ogni dispositivo dispone di una connessione a Internet, che sia tramite cavo o wireless, l’unico vero requisito è possedere una rete a banda larga, ormai diffusa su tutto il territorio nazionale.

Sei interessato?
Richiedi una demo gratuita e scopri tutti i vantaggi della nostra offerta VoIP!

Condividi su:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Sommario

In evidenza

Articoli correlati

VoIP

5 motivi per passare al VoIP.

Perché continuare a spendere di più e avere meno con l’ISDN quando puoi passare al VoIP e rivoluzionare il modo di concepire la telefonia aziendale?