Cyber Security aziendale Credito D’Imposta 140%

Lo Smart-Working ha cambiato definitivamente le nostre abitudini lavorative. Lavorare da casa con il proprio computer è stata l’unica soluzione per molte persone. Ma quante aziende o studi professionali erano preparate per questo repentino cambiamento? Poche. Infatti gli hacker e il Cyber Crimine hanno trovato terreno fertile per ogni tipo di attacco o frode informatica.

Perciò non si possono più rimandare gli interventi previsti per la sicurezza aziendale. Sono al primo posto tra le priorità.  Per fortuna se andiamo a vedere la Legge di Bilancio 2019, il cui testo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre scorso (Legge 145/2018) all’articolo 1, comma 229, possiamo recuperare 140% dei canoni o servizi destinati alla protezione della propria rete aziendale (Firewall, proxy, ecc.)

E’ la prima volta che la Cyber Security viene finanziata dallo stato. Anche l’allegato “B”  Articolo 1 , Comma 10 della Legge 11.12.2016 n.2016 cita ” software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la protezione di reti, dati, programmi, macchine e impianti da attacchi, danni e accessi non autorizzati (Cyber-Security)”

Compilando il Form si potrà avere una analisi gratuita dello stato della propria sicurezza aziendale post Covid-19.

 

 

 

Condividi su:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sommario

In evidenza

Articoli correlati

VoIP

5 motivi per passare al VoIP.

Perché continuare a spendere di più e avere meno con l’ISDN quando puoi passare al VoIP e rivoluzionare il modo di concepire la telefonia aziendale?